Biostimolazione

Biostimolazione

La Biostimolazione cutanea è un trattamento di medicina estetica che prevede l’iniezione intradermica di farmaci e sostanze che favoriscono la sintesi di collagene e di elastina, fibre che determinano le caratteristiche strutturali e funzionali del derma come l’elasticità. Si tratta, dunque, di un procedimento mininvasivo volto a riattivare alcuni processi fisiologici della cute. A causa dell’invecchiamento o della scarsa idratazione le fibre collagene ed elastiche degenerano dando luogo a cute secca e rilassamento dei tessuti cutanei. Con la biostimolazione, si cerca, quindi, di migliorare l’idratazione, la compattezza, il turgore e l’elasticità della pelle, contrastando il danno da fotoesposizione, correggendo quello già esistente e prevenendo quello futuro. Gli effetti della biostimolazione non sono unicamente estetici: la formazione di nuove componenti strutturali garantisce una diffusione più capillare dei nutrienti nel derma e nello strato epidermico; un potenziamento della vitalità delle cellule costitutive del derma e dell’epidermide; un miglioramento della vascolarizzazione e quindi dell’irrorazione dei tessuti. Il risultato ottenuto è quello di una pelle più sana e visibilmente curata. Ogni parte del corpo può essere sottoposta a questo trattamento estetico, anche se le aree più “biostimolate” sono viso, collo, décolleté e dorso delle mani, zone maggiormente esposte ai fattori invecchianti. Il protocollo di applicazione prevede un numero di sedute variabile, stabilito a seconda del prodotto utilizzato per la biostimolazione e delle caratteristiche cutanee di chi si sottopone al trattamento.

Richiedi consulenza